AL PARCO PERCHE' ?

 È sviluppo dell’autonomia…
Gestirsi in un percorso sospeso, tra imbracatura e moschettoni e sentire che la propria sicurezza dipende dalla capacità personale di organizzare le varie mosse è sicuramente una buona palestra per capire che ciascuno di noi ha le risorse per risolvere molte delle situazioni che incontra.

 È messa alla prova di se stessi…
Per eseguire un percorso sospeso non è tanto importante possedere una buona preparazione atletica, ma piuttosto la consapevolezza dei propri mezzi e delle proprie potenzialità. Portare a terminare il percorso, superando timori e paure, influisce sicuramente in modo positivo sulla propria autostima.

 È stimolante e ricco osservatorio per la dinamica di gruppo...
Il confronto con i compagni e gli stimoli reciproci, sono fattori molto importanti soprattutto nei preadolescenti e negli adolescenti.
Per un team scolastico l’esperienza del Parco Avventura può essere l’occasione in cui le dinamiche di gruppo vengono amplificate. Si possono così cogliere importanti spunti di riflessione da trattare col gruppo anche durante l’anno scolastico.

 È divertimento…
La gita è sicuramente un importante momento di aggregazione per i gruppi classe che porta con se un clima di serenità, allegria e voglia di stare insieme divertendosi.

 È natura…
L’ambiente e il contesto in cui si sviluppa l’attività è di per sé già ricco di stimoli e di fascino. La montagna, il bosco, la natura…tutto è utile per aiutare le giovani generazioni a vivere con rispetto il nostro ambiente naturale.

 È sicurezza…
L’emozione di lanciarsi nel vuoto tra gli alberi in piena sicurezza apre una predisposizione positiva all’avventura e alla conoscenza più vera di se stessi e delle proprie capacità.

 È creatività e gioco…
Per completare la giornata è possibile affiancare all’esperienza del percorso sospeso anche la sperimentazione di laboratori creativi, ludici o scientifici, differenziati per ciascuna fascia d’età e gestiti da educatori esperti.